Nevralgie della testa e del collo

Cosa sono e come si curano le nevralgie della testa e del collo? Le sindromi algiche cranio-facciali hanno innumerevoli cause e spesso è difficile riconoscere la causa scatenante, ma esistono vari tipi di cura tra cui l’assunzione di Vitamina B.

Un dolore forte che colpisce la testa e/o il collo. Si tratta di una nevralgia che può limitare molto le attività quotidiane e che colpisce un rilevante numero di persone. LE NEVRALGIE DELLA TESTA E DEL COLLO: COSA SONO E COME SI CURANO è il tema che per noi ha sintetizzato il dott. Giancarlo Pecorari, specialista in otorinolaringoiatria. Ecco cosa ci ha detto:

"Le sindromi algiche cranio-facciale sono sostanzialmente le nevralgie che possono interessare questo distretto del corpo umano.
La nevralgia, è il dolore provocato dall’irritazione o dall’infiammazione di un nervo. Quando accade, compare un dolore acuto e intenso trafittivo che si diffonde lungo tutto il percorso del nervo stesso. Può durare da poche ore ad alcuni giorni, spesso l’intensità è tale da influire negativamente sulla qualità di vita delle persone colpite.
Si possono distinguere in nevralgie essenziali (o primitive), di cui non si conosce l’esatta causa, o nevralgie sintomatiche (o secondarie), quando la causa è nota. Si tratta di una malattia che può riguardare tutti nervi del nostro corpo anche se le più frequenti sono quelle a livello del distretto cervico-facciale.
Le cause della nevralgia sono estremamente numerose, a tal punto che spesso non si possono riconoscere le cause scatenanti
”.

Le cause più frequenti delle nevralgie di testa e collo

  • stiramenti,
  • irritazioni,
  • traumi,
  • compressione del nervo da parte di un vaso sanguigno,
  • infiammazione virale/batterica
  • colpi di freddo o congelamenti,
  • carie ed infezioni ai denti,
  • compressione di un nervo provocata dall’allungamento o calcificazione del legamento stiloioideo (Sindrome di Eagle),
  • patologie infettive sistemiche,
  • sinusite,
  • disturbi metabolici.

Le più comuni nevralgie cervico-facciali

  • La Nevralgia del trigemino: la zona interessata è la parte del viso che va dalle palpebre alla mascella ed è provocata dall’infiammazione del nervo trigemino,
  • La Nevralgia del glosso faringeo: il dolore interessa la regione tonsillare, la base della lingua , la parte posteriore della faringe,
  • La Sindrome di Sluder o nevralgia del ganglio sfenopalatino: colpisce il naso, la lingua, l’occhio e parte del collo,
  • La Sindrome di Charlin : colpisce la piramide nasale, l’orbita, e laregione frontale,
  • La Sindrome di Neri-Barrè- Lieou: il dolore è localizzato a livello occipitale e regione retro-orbitaria
  • La Sindrome di Arnold: il dolore è in sede nucale.
Il trattamento delle nevralgie – conclude il dott. Pecorari - consta di approcci diversi a seconda delle cause scatenanti; si possono utilizzare farmaci antidolorifici, antinfiammatori, trattamenti fisioterapici, agopuntura, fitoterapia, somministrazioni di vitamine del gruppo B ed effettuare interventi chirurgici chirurgia di diversa complessità".

Seguici su Facebook

Archivio degli articoli

Consulta tutti gli articoli di Educazione Prevenzione e Salute

Vai all'archivio!
Hit enter to search or ESC to close
>>>>>>>>>>>>