Vaccini over 80 in Piemonte: come funzionerà

Vaccini over 80 in Piemonte: come funzionerà in 10 punti

  1. Ogni medico di medicina generale determinerà le priorità di vaccinazione dei soggetti over 80 che ha in carico;
  2. le priorità saranno determinate sulla base delle patologie di ognuno (in sintesi: i pazienti più a rischio, a causa di una o più malattie pregresse, saranno vaccinati per primi);
  3. ogni medico di base caricherà i nominativi su un'apposita piattaforma;
  4. l'Asl di appartenenza invierà una lettera e un SMS per indicare il luogo di vaccinazione (NON sarà lo studio del medico, a causa dell'impossibilità di conservare i vaccini Pfizer e Moderna che verranno utilizzati in questa fase);
  5. i punti vaccinali saranno 60, dislocati tra poliambulatori distrettuali, case della salute e altre sedi;
  6. in queste sedi saranno presenti i medici di medicina generale che somministreranno il vaccino;
  7. la logistica sarà determinata dall'Asl, anche in collaborazione con i volontari della Protezione Civile e delle Croci;
  8. i pazienti impossibilitati a spostarsi verranno presi in carica dall'Asl, che invierà a domicilio medico e infermieri;
  9. ogni medico dovrà occuparsi di circa 125 soggetti;
  10. l'obiettivo è vaccinare 10.000 persone al giorno.
Seguici su Facebook

Archivio degli articoli

Consulta tutti gli articoli di Educazione Prevenzione e Salute

Vai all'archivio!
Hit enter to search or ESC to close
>>>>